5×1000: è possibile accantonare le risorse ricevute e non utilizzate causa Covid-19

5×1000: è possibile accantonare le risorse ricevute e non utilizzate causa Covid-19

Marzo 7, 2021 B&I 0

Gli enti del Terzo settore beneficiari del 5×1000 per gli anni finanziari 2018 e 2019 potranno accantonare l’importo che a 12 mesi dalla data di percezione del contributo risulti ancora da spendere per cause legate all’emergenza epidemiologica.

Rimane fermo il termine di 12 mesi dalla data di ricezione delle stesse ai fini della redazione del rendiconto e della relativa relazione illustrativa, nonché l’ulteriore termine di 30 giorni dalla data ultima prevista per la compilazione per gli enti che hanno ricevuto un contributo di importo pari o superiore ad euro ventimila, ai fini della successiva trasmissione della documentazione medesima al Ministero.

Tuttavia, gli enti medesimi potranno disporre di un arco temporale più ampio (pari ad ulteriori 12 mesi) per l’utilizzo delle risorse ricevute e non utilizzate a causa della situazione pandemica tuttora in atto, ascrivendo i relativi importi alla voce “Accantonamento” del rendiconto medesimo, dovendosi limitare a tal fine ad utilizzare la causale standard “Accantonamento emergenza Covid-19”.

Fonte: Nota n. 3142 del 4 marzo 2021 del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese

PER ULTERIORI APPROFONDIMENTI  CONTATTACI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *